Seleziona una pagina

TESTI

IO


 

Io, io sono una di quelli che
non ha più paura del suono del silenzio.
Io sono una di quelli che distingue le stagioni respirando il vento.
Io, io sono una di quelli che
ancora si emoziona con gli occhi di un bambino
se la luce di un mattino leggera mi attraversa
come il ricordo di un tempo sereno ormai troppo lontano che

QUI NON C’È
MA SENTO DENTRO IN OGNI ISTANTE CON TE
QUI, QUI NON C’È
MA È CHIUSO DENTRO AD UN ABBRACCIO
IN CUI MI PERDO E CHE MI SCALDA IL CUORE

Io sono una di quelli che ha poco inchiostro sulla pelle e tanto nelle pagine,
e non sa vivere senza quel senso di vertigine,
e sa che l’amore è tra le salite più ripide

Io, io sono una di quelli che
dimostra inesperienza nel gioco dell’amore.
Io sono una di quelli che
Sta cercando e aspettando ma ancora non sa cosa
Io come milioni di anime
ho un vuoto dentro al cuore che non so più ignorare
E di questo buio che è dentro me
non riesco a illuminarne una fine
e mi rende incapace di accogliere il bene e l’amore che sceglie me.

QUI NON C’È
MA SENTO DENTRO IN OGNI ISTANTE CON TE.
QUI, QUI NON C’E’… QUI NON C’È

QUI, QUI NON C’È
MA SENTO DENTRO IN OGNI ISTANTE CON TE 
QUI, QUI NON C’E’
MA È CHIUSO DENTRO AD UN ABBRACCIO
IN CUI MI PERDO E CHE MI SCALDA IL CUORE

Io sono una di quelli che
ha poco inchiostro sulla pelle e tanto nelle pagine
e non sa vivere senza quel senso di vertigine
e sa che l’amore è tra le salite più ripide

io sono una di quelli che
ama chi ama, odia chi odia
e non ha mai tempo da perdere
e amo tirare tardi, spogliarti con gli sguardi
e amo il tuo profumo specie quando non lo porti perché

io sono una di quelli che
ama la carne, ama le labbra, ama quel vento sopra la tua faccia
amo come ti muovi e amo come mi baci
amo chi ha da amare gli altri e noi non siamo capaci

ma qui, qui non c’è un posto per noi per davvero
che siamo così in alto da fare invidia al cielo
che abbiamo fatto un patto quando fuori c’era il gelo
che sciogliamo ogni dubbio in un abbraccio sincero.

Se qui siamo di troppo ti porto via con me
Amare è il verbo più all’infinito che c’è
Perché se ami non puoi smettere e lo sai
Perché “AMI” è l’anagramma di “MAI”. 

BIANCANEVE



“Come stai?”
È una domanda che può fare male
quando sai che dietro si nasconde un mondo
sconosciuto a te
Ti sembra fragile ma intanto acciaio puro è
divora l’anima.

A metà.
Ti trovi a vivere in due parallele verità.
La vedi consumarsi e pensi: “E’ solo colpa mia”
Ma hai fatto il massimo di quello che potevi fare,
che le potevi dare..

Cambierà.
Lo so che è illogico ma giuro presto cambierà.
E se non passa con le buone, con le forze andrà
Io non so dirti quanto tempo ancora ci vorrà
Ma giuro passerà.

Oramai
La condizione decisiva spetta solo a lei
Che ha tutto e niente tra le mani e con le mani andrà
Verso la vita, la rovina o la rinascita.

Una preghiera no non basterà
E anche se poco importa io resto qua
Tendo le braccia, salta verso me
Scegli di vivere

È un giorno perso ogni minuto in più
C’è ancora troppo qui da vivere
Prendi coraggio e salta verso me
Verso me

Credi a me
a tutto sempre c’è una soluzione,
e sarà una rivalsa alla disperazione perchè
cambierà.
Lo so che è illogico ma giuro presto cambierà.
Cambierà!

Una preghiera no non basterà
E anche se poco importa io resto qua
Tendo le braccia, salta verso me
Scegli di vivere

È un giorno perso ogni minuto in più
C’è ancora troppo qui da vivere
Prendi coraggio e salta verso me
Io resto qui.
Tendo le braccia, salta verso me
Verso me

Verso me.

COME SI FA



Sguardo perso alla finestra
tutto sembra non cambiare
anche il poco che mi resta a volte, non vuole bastare.
Spengo la televisione
“Basta con l’ipocrisia!”
interrompo la finzione almeno in casa mia

A che serve essere complice di un triste show
dove le emozioni valgono a metà?
Spettatori ignari di un gioco mediatico
Dov’è la realtà?!

MA DIMMI COME FAI
A DARE UN SENSO AL MONDO,
SE IL MONDO INTORNO A TE
RUOTA IN UN FOLLE TANGO?
MA DIMMI COME FAI
SE GLI ANGELI NEL CIELO
SONO VOLATI VIA
PERCHÈ ORMAI TUTTO E’ NERO? come fai

Sguardo perso alla finestra
tutto sembra peggiorare!
S’agita nella mia testa il bisogno di sperare.

Come possono ammazzare sogni e verità
annegandoli nella disonestà?
Quando tutto ciò che conta è la notorietà
Questa NON è realtà!

MA DIMMI COME FAI
A DARE UN SENSO AL MONDO,
SE IL MONDO INTORNO A TE
RUOTA IN UN FOLLE TANGO?
MA DIMMI COME FAI
SE GLI ANGELI NEL CIELO
SONO VOLATI VIA
PERCHÈ ORMAI TUTTO E’ NERO?

Come fai.. (I want to..)
Come fai.. (I want to..)
Come fai.. (I want to know..)
a disegnare un cielo?

Come fai.. (I want to..)
Come fai.. (I want to..)
Come fai.. (I want to know..)
a ritrovare il vero?

I want to change my world

 

L’ILLUSIONE


 

Nel cielo di Milano un altro giorno
sfuma insieme al suo tramonto
Abbraccio la chitarra e siedo sul balcone
dipingo nuovi mondi, esploro i miei pensieri
e tutto sembra più “perfetto” di com’è

Nello specchio mi riscopro un po’ più grande
Ma nonostante tutto è solo apparenza
Continuo a rifugiarmi nel mio bel reame di cartapesta
Ma appena tu vai via crolla tutto

E la mia mente va perdendo cognizione
È tutto una realtà che cambia dimensione
E la mia mente va sfiorando un’emozione
Ma tristemente sa che è solo un’illusione
Che parlerà di te

Indosso la mia maschera più bella e mi nascondo dietro a un dito
In fondo è così facile sentirsi forti..
Ma dentro esplode un grido di dolore che non posso trattenere
Silenziose scorrono le lacrime

E la mia mente va perdendo cognizione
È tutto una realtà che cambia dimensione
E la mia mente va sfiorando un’emozione
Ma tristemente sa che è solo un’illusione
E la mia mente va con determinazione
In volo verso te, la mia destinazione
E la mia mente va sfiorando un’emozione
Ma tristemente sa che è solo un’illusione

 

VOGLIA DI ANDARE VIA


 

Corri controvento, corri contro il tempo,
corri verso un cielo denso in movimento
Devi ragionare, devi dimostrare,
non devi reagire, impara a sottostare.
Spegni i tuoi pensieri, non tornare a ieri
Inventa il tuo domani
e copri con le mani gli occhi, le ferite
Imbocca le salite
tanto prima o poi le trovi le discese

Mai, in questa vita non puoi scegliere mai
E prima impari la lezione prima sai
Ho bisogno di staccare per un pò

Voglia di andare via
Voglia di casa mia
Voglia di vivere da sola con me, da sola con me

Imperfetta la realtà che calza stretta
Giudici di cause perse sparano sentenza
grandi peccatori di vana saccenza
predicano male e razzolano peggio
Questa vita non si prende in mano mai.

Voglia di andare via
Voglia di casa mia
Voglia di vivere da sola con me, da sola con me
Voglia di libertà
sperando cambierà
questo presente che ancora non c’è, ancora non c’è

Guardami negli occhi
e dimmi ciò che vedi
Non pretendo illusioni ma solo desideri
Odio quando mi si dice: “vola basso sognatrice”
Voglio solo andare via
chiudermi in casa mia.

Ho voglia di vivere da sola con me
da sola con me

IRRESPIRABILE


 

E così com’è iniziata in un lampo è già finita, senza alcun motivo o dei perché.
Lama fine dentro al cuore, aria fredda nelle vene, pugno dritto nello stomaco.
Risvegliarmi la mattina con la consapevolezza
che da ora in poi non ci sei più
È uno strappo infondo al cuore che non riuscirò a curare
Non sorrido più ..non mangio più.

I pensieri sfiorano profili di una vita che sognavo ma che non mi spetta più.
E il dolore rende irrespirabile il presente ad ogni palpito e corrode l’anima.
Dimmi tu con che criterio
mi hai distrutto l’esistenza,
tu che Dio sei, che potere hai?
La tua scelta verte su un impulso
che non hai voluto ne tentato di reprimere.

      Ed io son qua.. che spero ancora..
Aspetto te…povera illusa…
Perché lo fai? dammi un motivo!
Perché vai via e mi abbandoni?

Avevo troppo da vivere con te..
Progetti e sogni da condividere..
Paure e pianti da farmi alleviare
ed orizzonti da oltrepassare con te..

Scorre ogni giornata intrappolata fra passato e un presente che non riesco a vivere
Tutto è un gioco di emozioni opposte, sguardi, gesti e sentimenti soffocati dentro me..
Ad ogni tentativo cado puntualmente faccia a terra
E rialzarmi è più difficile..
È un amore che consuma fino a fare male
È un amore che purtroppo ancora c’è..

      Mi inchioda qui..ad aspettare..
Immobile, a farmi male..
Perché lo fai? dammi un motivo!
Perché vai via e mi abbandoni?

Avevo troppo da vivere con te..
Progetti e sogni da condividere..
Paure e pianti da farmi alleviare
ed orizzonti da oltrepassare con te..
con te.. 

L’ULTIMO MOMENTO


 

È il pomeriggio di un’estate ormai insapore
nel petto il cuore scalcia col passare delle ore
e già lo sento che mi manca il tuo calore
io tremo dentro.

Un’altra sigaretta spenta con malinconia
È tutto quello che rimane ormai, di noi
È un dolore il tempo che sta scivolando via
Che ti strappa via da me

L’ultimo saluto e presto partirai
Io come sempre resto qui

MA VA BENE COSI
QUESTO E’ L ULTIMO MOMENTO
TI ALLONTANI DA ME
LASCIANDO SOLO UN VUOTO IMMENSO
MA TI PREGO DI CAPIRE
IO NON SO CHE COSA FARE
E VIENE SOLO DA DIRE: MI MANCHI DA MORIRE

Tra le mani provo ancora a trattenere
Ogni attimo con te per non dover pensare
Che presto sarai già un ricordo
Racchiuso dentro una canzone
Che forse non ascolterai
Notti insonni di un’estate che
Si è dimenticata me

MA VA BENE COSI
QUESTO È L ULTIMO MOMENTO
E SE FOSSE PER ME
CHIEDEREI DELL’ALTRO TEMPO
E AL DOMANI NON CI PENSO
ORA TU SEI IL MIO TORMENTO
E VIENE SOLO DA DIRE: MI MANCHI DA MORIRE

Mi manchi da morire…

E SI CONSUMA DA SE
ANCHE L’ULTIMO MOMENTO
TI ALLONTANI DA ME
LASCIANDO SOLO UN VUOTO IMMENSO
MA TI PREGO DI CAPIRE
IO NON SO CHE COSA FARE
E VIENE SOLO DA DIRE:
MI MANCHI DA MORIRE

A volte basta chiuder gli occhi
Per sentirsi un poco più vicini

NESSUN DIALOGO


 

Nessun dialogo, no
Nessun dialogo
Nessun dialogo, no
Nessun dialogo

Imbarazzanti momenti di lunghi silenzi riecheggiano fragili
Mentre un’altra canzone che passa alla radio racconta di giovani
Cerco a stento qualcosa da dire anche quando non riesco più a giustificare
L’imbarazzante fastidio di non ottenere più stimolo nel dialogare

Quei discorsi che riempiono il tempo svaniscono come la cenere
dopo un giorno di vento violento e incessante che non lascia polvere
Troppo tempo sprecato a rincorrere inutili frasi e parole ad effetto
Troppo poco ad ammettere di aver schivato anche l’ultimo segno di affetto

Nessun dialogo, no
Nessun dialogo
Nessun dialogo, no
Nessun dialogo

Poca gente capisce l’inutilità di discorrere senza pensare,
quando tutto sarebbe più semplice se s’imparasse un po’ più a ragionare.
Ma l’abitudine ammazza la voglia e il bisogno di crescere ed imparare
Perciò vivo al contrario e pertanto ho deciso di smettere di parlare…

Nessun dialogo, no
Nessun dialogo
Nessun dialogo, no
Nessun dialogo

Zero stimoli
Zero battiti
Zero pulsazioni
Zero emozioni
Zero stimoli
Zero battiti
Ho deciso di non parlare
e pertanto comincio a cantare!

Nessun dialogo, no
Nessun dialogo
Nessun dialogo, no
Nessun dialogo

MENO MALE CHE CI SEI


 

Menomale che ci sei
Menomale che sei qui a riempire tutti i giorni miei.
Menomale che ci sei e che sai come prendermi
E regalarmi un sorriso in più

Per ogni volta che pensavo di non farcela
Per ogni situazione che mi soffocava
E per i giorni più sereni, i momenti spensierati
Per i viaggi che ci portavano via di qua.

Tu ci sei
e colori i miei vorrei!
Sei un bel posto che ho già visto ma che rivedrei
E ci sei, e vai bene come sei
Bruci dentro come il sole e al sole io direi:

“Menomale che ci sei!”
Menomale che hai ridato un senso a tutti i giorni miei
E non so dire se è casualità
Ma ora tu sei già la mia realtà

E ci sei
Tu colori i miei vorrei
Sei un bel posto che ho già visto ma che rivedrei
E ci sei, e vai bene come sei

Bruci dentro come il sole e al sole io direi:
“Menomale che ci sei!”
..
E ci sei
Tu colori i miei vorrei
Sei un bel posto che ho già visto ma che rivedrei
E ci sei, e vai bene come sei
Bruci dentro come il sole e al sole io direi
Bruci dentro come il sole e al sole io direi
Bruci dentro come il sole e al sole io direi:

“Menomale che ci sei!”

 

CAPITA!



Ci sono vuoti di parole nella testa
Quando l’agitazione salta nella pancia
Ci son persone che non riesco a digerire
Ed altre che non posso proprio tollerare
Ci sono porte che non riuscirò ad aprire
Ed altre invece che mi toccherà
sfondare

E poi cI sono cose che non saprei dire
Senza buttarle a caso dentro a una canzone
Ma bado poco a tutta quanta quella gente
che si erge sopra un piedistallo di cartone
E mette a dura prova tutta la pazienza
Dicendo un mucchio di parole a convenienza
Rimango salda ma se sale dritto in testa
Lo stesso sangue che mu pulsa dentro al cuore
Non so per quanto riuscirei e tenere innesta
Nella pazienza tutta la mia educazione 

E CAPITA CHE QUANDO PARLO
DOPO UN PO POI BALBETTO
MA ME NE SBATTO.
IL FATTO CHE TENDO A GESTICOLARE QUANDO L’ANSIA SALE E NON MI SO FERMARE,
È UN’IRRAZIONALE
GESTO CHE PREVALE SE
NON MI SO CONTROLLARE
E NON MI SO CALMARE

Ci sono vuoti di emozioni nella pancia
Quando la gelosia mi si conficca in testa
Quando l’istinto spegne tutte le ragioni
E nessun Santo placa le mie convinzioni
Quando l’indifferenza usata ad armi pari
sa far più male di milioni di parole
Quando l’orgoglio spezza molti più legami
di quanto il vero amore riuscirà ad unire

E CAPITA CHE QUANDO PARLO
DOPO UN PO POI BALBETTO
MA ME NE SBATTO.
IL FATTO CHE TENDO A GESTICOLARE QUANDO L’ANSIA SALE E NON MI SO FERMARE,
È UN’IRRAZIONALE
GESTO CHE PREVALE SE
NON MI SO CONTROLLARE
E NON MI SO CALMARE

Divento intollerabile
Talvolta instabile

Ho un’indole
difficile lo ammetto
È incontestabile
Ma in fondo sono docile
ipersensibile

Fragile nel cuore
Delicata come neve al sole

Divento insopportabile con gente sterile
Nell’animo e nel cuore
Gente che non sa cos’e l’amore
Inammissibile a volte irremovibile
La diffidenza resta la mia pratica migliore

Non sono servizievole con quelli come te che trattano le persone come fossero pupazzi
Non sono amorevole se quando sto con te
In un secondo vorrei andarmene per i miei ca(zzi)

E CAPITA CHE QUANDO PARLO
DOPO UN PO POI BALBETTO
MA ME NE SBATTO.
IL FATTO CHE TENDO A GESTICOLARE QUANDO L’ANSIA SALE E NON MI SO FERMARE,
È UN’IRRAZIONALE
GESTO CHE PREVALE SE
NON MI SO CONTROLLARE
E NON MI SO CALMARE

NON BASTERÀ


 

Ladra di silenzi rumorosi che ricoprono ogni suono
Ladra di emozioni evanescenti come lampi in mezzo al tuono
Insaziabile di sguardi che nessuno come te sa dare,
Implacabile tormento del mio cuore.
E anche se non credi a quando dico che tu per me sei speciale,
io sorrido e te lo ribadisco in questa semplice canzone.
Mi lascio conquistare dall’effimera bellezza che traspare,
così anche quando non sarai con me qualcosa mi può consolare
E non servirebbe un solo anno né un’eterna vita insieme,
per fermare ciò che non può rallentare

PERCHÈ NON BASTERÀ
IL TEMPO ATTORNO A NOI
PER QUESTO AMORE CHE
RISUONA TRA DI NOI

Preda di ricordi che a momenti alterni tornano a dar voce
a pensieri persi dentro al tempo privi di una propria luce.
Ma se penso a quelle cose che tu solamente mi hai insegnato,
sorrido all’insensata smania di aggrapparsi a ciò che ormai è passato

PERCHÈ NON BASTERÀ
IL TEMPO ATTORNO A NOI
PER QUESTO AMORE CHE
RISUONA TRA DI NOI
PERCHE’ NON BASTERÀ
LA VITA INTERA PER
TUTTO L’AMORE CHE
RISUONA DENTRO ME

PERCHÈ NON BASTERÀ
LA VITA INTERA PER
TUTTO L’AMORE CHE
RISUONA DENTRO ME

 

Home | Bio | Media | Eventi | Trio | Contatti

Powered by FASTMARKETWEB - Il tuo Business Online